home   |    chi siamo   |    contatti
biblioteche   |    distributori   |    carrello
autorePaolo Avarello (Frate Celeste della Misericordia)
titoloMemorie del mio Regno
collanaNovellieri 2
editoreNuova Argos
anno2021
formato12x17 cm
pagine224
prezzo€ 10,00
ISBN978-88-88693-43-9
disponibilitànovembre 2021
     

in breve
Questo volume raccoglie le "Memorie" di Frate Celeste della Misericordia, nato e battezzato dall'immaginifica creatività di Paolo Avarello. Un testo di ricordi, luoghi e vite trascorsi in un tempo remoto, fugacemente sfiorato dall'aurora del Rinascimento, e in un luogo perduto: Bergovia, regno laddove l'Europa si confonde con le aspre propaggini dell'Oriente. Il percorso biografico si fa catartico pellegrinaggio, attraverso il quale si frantumano i ruoli assegnati all'uomo dal destino, e nel racconto si avvicendano azioni e gesta da decifrare ed eventi da datare. Regnanti, cortigiani, mercanti, donne, frati, mendicanti e contadini intrecciano una polifonia che cattura l'attenzione e l'affetto del lettore, suggerendo un'originale metafora della vita e l'irriducibile complessità delle sue passioni. In trenta capitoli, e altrettante storie, con eleganza di ragionamento e stringatezza di stile l'autore delinea virtuali parabole sull'inesorabile fluire dell'esistenza umana. Nella sintesi del viaggio emerge potente la verità individuale dell'essere con una scrittura nitida e fluida, e la scelta delle parole è minuziosa perché - come avverte Frate Celeste, alias Paolo Avarello - «la parola non è solo nel pensiero di un uomo, che tuttavia rende impreciso e confuso, ma si diffonde anche tra molti uomini».

il sommario

1. Le donne
2. La giovinezza
3. Iniziazioni
4. Il re
5. Il castello
6. La città
7. Regno
8. Topi e bambini
9. La legge
10. Eretici e pagani
11. Il conte
12. Ia congiura dei paggi
13. La caccia
14. Il monaco studente
15. Il mercante onesto
16. Venti di guerra
17. La guerra
18. Conquista e vittoria
19. Il soffio dell'impero
20. La vedova saggia
21. Ritorno a Bergovia
22. La camera morta
23. Musico deforme
24. La serva cinese
25. Il romito guaritore
26. La carovana tartara
27. Lontano da Bergovia
28. Sonno e sogni
29. Il leviatano
30. Leggere e scrivere

Nota del curatore

Anna Laura Palazzo
Paolo Avarello. Un testimone del tempo tra pessimismo della ragione e ottimismo della volontà

Paolo Avarello
Il giorno che vidi la balena


l'autore
Paolo AVARELLO, romano, professore per passione e urbanista per impegno civile. Uomo dalle molte curiosità e diversificati saperi, amante della musica, del buon vino e dei misteri femminili; rigoroso e riservato nel comportamento, quanto libero e spregiudicato nelle idee e negli affetti. Questa sua prima opera letteraria si affianca a una ricca produzione scientifica.


TOP

Copyright © 2010 Dat Donat Dicat Srl - P.Iva 06943841004