home   |    chi siamo   |    contatti
biblioteche   |    distributori   |    carrello
autoreGiancarlo Zappoli
titoloCiak! Si spia
Il cinema e l'intelligence
a cura diPrefazione di Gian Piero Brunetta
editoreNuova Argos
anno2021
formato18x27 cm
illustrazionibianco/nero e colore
pagine256 (I volume); 256 (II volume); 256 (III volume)
prezzo€ 39,00
ISBN978-88-88693-39-2
    

in breve

Oltre al motivo del doppio, della moltiplicazione di ruoli e maschere, delle doppie verità, dei doppi giochi, dei tradimenti e complotti ai danni di Servizi concorrenti, o di poteri politici o economici nemici, i film che parlano di spionaggio, presenti dall'indomani della nascita del cinema, hanno conquistato un ruolo sempre più importante nell'immaginario filmico del Novecento per molte ragioni. Perché alcuni grandi registi hanno realizzato sull'argomento film memorabili, via via affascinati dalla loro spettacolarità crescente e dall'essere diventati un luogo privilegiato di sperimentazione degli effetti speciali.
...
Per quanto mi risulta, anche se esiste una discreta letteratura sul cinema di spionaggio, questa è la prima volta che a un tale tema viene dedicata una ricerca a tutto campo e un'esplorazione così capillare del territorio. Un lavoro tutt'altro che esaustivo, frutto d'una indagine accurata e appassionata, capace di distinguere le figure e i momenti più rappresentativi della trasformazione del paesaggio, di definire i confini del genere e indicare le linee di sviluppo, di censire e connettere anche opere accolte a fatica nelle storie del cinema, uscite dalla memoria, o considerate perdute per sempre. Di fatto, il film occidentale di spionaggio, grazie a questo volume, potrà godere, d'ora in poi, della certificazione d'autonomia e indipendenza rispetto ad altri generi a cui finora è stato assimilato, o da cui è stato ospitato intrattenendovi relazioni di varia durata. Il presente lavoro ha il pregio di mostrarne, pur nell'interrelazione con gli altri generi, la crescita e lo sviluppo autonomo dei tratti caratterizzanti e di tracciarne, all'interno della mappatura, un percorso segnato da tappe che ne evidenziano le variazioni anche profonde del senso e dei fini primari e secondari...

dalla Prefazione di Gian Piero Brunetta

il sommario

Prefazione
di Gian Piero Brunetta


VOLUME I


CAPITOLO I - Le origini

Lo spazio della ricerca
Lo spionaggio tra Otto e Novecento
L'affaire Dreyfus
Anarchici e sabotatori
Eroine nella guerra di Secessione
Un laboratorio narrativo


CAPITOLO II - Il primo cinema narrativo classico

Spionaggio al femminile
Segnali di guerra
La Grande Guerra
David Wark Griffith
Formule e armi segrete
La frontiera
Spionaggio e nobiltà
Serialità
Docufiction
Dalla cronaca allo schermo
Tra elogi e stroncature
I primi agenti segreti


CAPITOLO III - Gli anni d'oro del muto

Ricordi della Grande Guerra
La Storia americana
Sfide contemporanee
Gangster e western movies
Variazioni sul tema
Il periodo tedesco di Fritz Lang
Buster Keaton
Anni ruggenti per gli spy movies


CAPITOLO IV - L'avvento del sonoro

Germania: da Weimar al Terzo Reich
Francia: aux armes citoyens!
Gran Bretagna: nubi sull'Europa
Alfred Hitchcock in un mondo di spie
Stati Uniti: tra moralizzazione e neutralismo
Consacrazione di un genere


VOLUME II


CAPITOLO V - La Seconda guerra mondiale

Germania: il nemico ti ascolta!
Italia: da Cinecittà a Venezia
Gran Bretagna: Careless Talk Costs Lives
Stati Uniti: Hollywood va alla guerra
La tetralogia antinazista di Fritz Lang
Alfred Hitchcock e il nazismo
Cinema e spie in guerra


CAPITOLO VI - Schermi del Dopoguerra

Italia: eroi nell'ombra
Germania Occidentale: la ricostruzione
Francia: tra passato e fantasia
Gran Bretagna: bilancio di una riscossa
Stati Uniti: il modello Oss
Memoria della guerra


CAPITOLO VII - Tra maccartismo e Guerra fredda

Tendenze del cinema americano
Il maccartismo
La Cortina di ferro
Germania Orientale: dalle macerie al Muro
Infiltrati e agenti sotto copertura
Il Sudest asiatico
Il fronte dell'Alaska
Armi di distruzione di massa
Ridere di tutto
Our Man in Havana
Kim, il film
Alfred Hitchcock e la Guerra fredda
Cinema di spionaggio nel confronto bipolare


CAPITOLO VIII - I favolosi anni Sessanta

Orizzonte di retrospezione
... prosegue


VOLUME III


CAPITOLO VIII - I favolosi anni Sessanta

La Guerra fredda
Harry Palmer: l'agente della porta accanto
John le Carré: il lato cinico della Guerra fredda
James Bond: il superagente
Jamesbondoni, satire e parodie del cinema di spionaggio
Eurospy
Cinema d'autore
L'agente segreto tra tradizione e mutamento


CAPITOLO IX - Il lato oscuro dello spionaggio

Nuove rotte per il cinema americano
E la guerra continua…
Cinema europeo
Spiare per ridere?
James Bond: si cambia
L'età del disincanto


CAPITOLO X - La sfida dei blockbuster

La fine della New Hollywood
La New Hollywood è davvero finita?
La questione israelo-palestinese
James Bond: novità e ritorni
Anni Ottanta


CAPITOLO XI - Una fase di transizione

Dall'attualità alla retrospezione
Tentativi di rinnovamento
Spiando nel futuro: alieni e alienati
Tra Balcani e Medio Oriente
L'impegno politico
Nuovi orizzonti


CAPITOLO XII - Cinema e spionaggio nel nuovo millennio

Jason Bourne e James Bond
Ritorno dei superagenti
Spiare con leggerezza
Generazioni a confronto
Tra realtà e finzione
Donne e coppie glamour in missione
Il cinema tra fumetto e letteratura


Filmografia
Indice dei nomi


l'autore
Giancarlo ZAPPOLI è direttore di MYmovies. Collabora con le riviste Film, Il ragazzo selvaggio ed è direttore artistico di Castellinaria Festival Internazionale del cinema Giovane di Bellinzona e di Montecatini Filmvideo. Ha pubblicato e curato numerosi libri sul cinema tra cui 'Eric Rohmer' e 'Invito al cinema di Woody Allen'.


TOP

Copyright © 2010 Dat Donat Dicat Srl - P.Iva 06943841004