home   |    chi siamo   |    contatti
biblioteche   |    distributori   |    carrello
titolo28 dicembre 1908. La grande Ricostruzione dopo il terremoto del 1908 nell'area dello Stretto
a cura diSimonetta Valtieri
collanaAntico e moderno
editoreClear
anno2008
formato23x30 cm
illustrazionibianco/nero e colore
pagine1284
prezzo€ 77,00
ISBN978-88-385-0105-0
disponibilitàesaurito
    

in breve

Il sisma del 28 dicembre 1908 nell'area dello Stretto resta un episodio della storia tutt'altro che locale. La ricerca che sta alla base di questo volume è l'occasione per indagare in maniera sistematica e interdisciplinare le modalità e gli esiti della grande Ricostruzione, utilizzando materiali a stampa dell'epoca e documenti archivistici sino a oggi in massima parte inediti. L'episodio della grande Ricostruzione si delinea così per la prima volta come fenomeno extraregionale e campo di sperimentazione internazionale: dapprima come occasione di importazione di linguaggi, apporti tecnici, artistici, imprenditoriali e culturali; successivamente come momento di esportazione di esperienze e modelli. Oltre questo, la pluralità tematica dei saggi diventa l'occasione per evidenziare, in maniera completa, i tanti diversi aspetti legati a un evento sismico, senza tralasciare il problema nodale del restauro e della nuova edilizia connessi alle normative antisismiche.

il sommario

CAPITOLO I. L'EVENTO, IL SUO TEMPO E LA GESTIONE DELL'EMERGENZA

Simonetta Valtieri
Iconografia e cronaca di un disastro

Luigi M. Lombardi Satriani
Speranza di futuro

Adele Cambria
Raccontami del terremoto

Ferdinando Testa
La Ricostruzione e i luoghi della psiche

Paolo Franzese - Fosca Pizzaroni
Fuga dal sisma. Percorsi migratori e solidarietà

Marcello Giovanni Novello
'Ogni aiuto sarà insufficiente'. L'intervento della Croce Rossa Italiana nel terremoto del 28 dicembre 1908

Eugenio Vassallo
Il tempo dell'attesa

Gian Paolo Treccani
'Ridurre gli edifici a formule'. Tesi e restauri nel dopo-terremoto calabro-messinese (1908-1932)

Elvezio Galanti - Anna Natili
L'importanza della memoria nell'attività di prevenzione

Sergio Castenetto - Flavio Gottardi - Massimiliano Severino
Gli interventi di emergenza dopo il terremoto del 1908. Dal soccorso agli insediamenti abitativi

Valeria Griso
La 'fase del provvisorio' (1909-1913)

Roberto Banchini
Gestione dell'emergenza e restauri post-sismici. Una valutazione dell'azione svolta in Calabria dall'amministrazione preposta alla tutela "dei monumenti" e delle "bellezze naturali"

Rosa Anna Genovese, La cooperazione internazionale per la conservazione dei Beni culturali in pericolo

Paolo De Silvestri, "... Spedite navi, navi, navi e navi"


CAPITOLO II. MESSINA E REGGIO PRIMA DEL TERREMOTO

Francesca Passalacqua
'Decoro e comodo'. Metamorfosi di una città (Messina 1783-1908)

Franco Prampolini
Continuità. Riordino. Trasformazione. Modellazione della città storica di Reggio

Tommaso Manfredi
Il "gran villaggio". Reggio 1783-1855: all'origine della città moderna

Giuseppina Scamardì
"Le prospettive infinite". Reggio 1855-1908: una difficile attuazione

Bruno Mussari
"Bella e simmetrica". Reggio 1855-1908: norme, regolamenti, architettura civile, nella seconda metà dell'800


CAPITOLO III. DISPERSIONE E RECUPERI: IL PATRIMONIO ARTISTICO E ARCHEOLOGICO

Gioacchino Barbera - Francesca Campagna Cicala - Giovanni Molonia
Inventario fra le rovine. Opere d'arte recuperate a Messina dopo il sisma del 1908
Giuseppina De Marco
Il patrimonio artistico della provincia reggina prima e dopo il 28 dicembre 1908
Maria Teresa Sorrenti
Il patrimonio artistico degli Enti tra committenza pubblica, acquisti e donazioni
Lucia Lojacono
Frammenti di memoria. Contributi su recupero e fruizione di antichi marmi delle cattedrali di Reggio Calabria e Messina dopo il terremoto del 1908

Oreste Sergi
Il patrimonio tessile sacro reggino tra inventariazione e conservazione

Francesca Martorano
La ricostruzione di Reggio e la ricerca archeologica. Quattro cantieri tra tutela e nuove realizzazioni


CAPITOLO IV. LA VALUTAZIONE DEI DANNI E IL RAPPORTO TRA PERMANENZA E TRASFORMAZIONE

Annunziata Maria Oteri
Lo specchio infedele. Geografie dei danni e intervento sulla città (Messina 1908-1914)

Fabio Todesco
Messina: pratiche di riparazione e consolidamento delle sopravvivenze architettoniche dopo il terremoto del 1908

Roberta Filocamo
Gli interventi di riparazione 'organica' nella provincia di Messina dopo il terremoto del 1908

Serena Tuzza
La valutazione dei danni al patrimonio architettonico della provincia di Reggio Calabria

Vincenzino Bellantoni
La città di legno. Prima tappa della ricostruzione di Villa San Giovanni

Giovanni Zanchì
La valutazione dei danni del patrimonio architettonico nella provincia di Reggio Calabria. Il caso di Villa San Giovanni

Antonia Rita Castagnella
Itinerario di una ricostruzione post-terremoto 1908 a Villa San Giovanni

Maria Fiorillo
La ricostruzione di Scilla e il suo inedito Piano regolatore

Eleonora Uccellini
La valutazione dei danni al patrimonio architettonico della provincia di Reggio Calabria. Il caso di Bagnara Calabra


CAPITOLO V. URBANISTICA E SICUREZZA ANTISISMICA NELLA RICOSTRUZIONE

Giuseppe Madaglio - Maria Clorinda Mandaglio
Il terremoto del 1908 nella sismicità dell'Italia meridionale

Francesco Di Paola
L'urbanistica della Ricostruzione. I Piani di Messina e Reggio Calabria (1909-1911)

Elena Spada
Messina. I poli urbani nella Ricostruzione della città (1908-1940)

Vincenzino Bellantoni
La Ricostruzione del Lungomare di Reggio Calabria

Francesca Valensise
Emergenza e progetto in provincia di Reggio Calabria

Francesco Piccarreta - Fabrizio De Cesaris
La cultura della normativa antisismica e la sua evoluzione

Vittorio Ceradini
La Ricostruzione di Reggio Calabria. Un passo decisivo nell'evoluzione dell'architettura sismica

Daniela Borgese
La normativa e la deroga nell'applicazione

Veronica Elisa Sabrina Cartella
Documenti sulla prima Ricostruzione di Reggio Calabria tra il 1909 e il 1914

Annamaria Esposito
Lettura dell'edilizia di base antisismica reggina attraverso i documenti e le immagini d'archivio

Manuela Maria Pia Praticò
L'edilizia residenziale pubblica nella Ricostruzione a Reggio Calabria (1921-1930)

Carlo Scuderi
Tecniche tradizionali nel panorama innovativo della Ricostruzione. Le coperture lignee a padiglione

Simona Bruni
L'impiego di elementi fittili cavi come sistema nella Ricostruzione post-terremoto nella provincia di Reggio Calabria

Giorgio Filippo Allegra
Riconoscibilità delle case baraccate

Sandra Cassone
Reggio Calabria nel confronto tra i Catasti del 1904 e del 1995


CAPITOLO VI. LA RICOSTRUZIONE NEL CONTESTO INTERNAZIONALE. SPERIMENTAZIONI, BREVETTI, LINGUAGGI ARCHITETTONICI

Vincenzo Fontana
Modelli per la Ricostruzione. Città giardino, maison Dom-Ino, classicità moderna

Nullo Pirazzoli
Il 'metodo Torres'. Progetti e scritti di edifici antisismici ('case tonde'): per la ricostruzione di Messina e Reggio

Ornella Milella
L'incidenza dell'opera di Pietro De Nava sulla Ricostruzione di Reggio Calabria. Aspetti formali e stilistici

Clementina Barucci
L'influenza della Scuola romana nella Ricostruzione di Messina e Reggio

Daniela Neri
Le architetture della Ricostruzione a Reggio Calabria dopo il terremoto del 1908. Formazione e cultura architettonica dei progettisti

Lorenzo Pio Massimo Martino
Una costruzione antisismica post-terremoto. La caserma d'Artiglieria 'Duca d'Aosta' a Reggio Calabria

Paolo Cardile
Villa Genoese Zerbi. L'uso della pietra artificiale in un nobile esempio di Ricostruzione

Mario Pisani
Il tribunale di Messina di Marcello Piacentini. Dall'Eclettismo al Classicismo

Alessandra Sgueglia
Il contributo di Cesare Bazzani per la Ricostruzione di Messina. La continuità con la tradizione

Paolo Faccio - Greta Bruschi - Paola Scaramuzza - Alessia Vanin
Brevetti per edifici asismici. Tra teoria e pratica

Barbara Scala
Il contributo della Società Cooperative Lombarde di Opere Pubbliche e l'opera delle imprese del Centro e Nord Italia


CAPITOLO VII. LA RICOSTRUZIONE IN LABORATORIO. VERIFICHE, SPERIMENTAZIONI, STRATEGIE DI VALORIZZAZIONE DELL'ARCHITETTURA DELLA RICOSTRUZIONE

Mariangela Musolino
Modalità di finanziamento pubblico per la edificazione di edifici asismici dopo il terremoto del 1908. Un caso a Reggio Calabria

Franco Sandrolini - Elisa Franzoni - Stefania Manzi
I materiali e le tecnologie all'epoca della 'Grande Ricostruzione' Diagnostica e tecnologie per la qualità edilizia e il restauro degli apparati decorativi urbani in rapporto all'Europa

Domenico Enrico Massimo
Valorizzare o 'sostituire' la città ricostruita di Reggio Calabria? Paralleli sul 38° Parallelo: conservazione sostenibile e distretto energetico

Michele Candela
Una strategia innovativa per i dissesti fondazionali nell'area dello Stretto

EPILOGO
Enzo Bentivoglio, Ritorno dal futuro. Sogno di un giorno di mezza estate

RINGRAZIAMENTI
RIASSUNTO
BIBLIOGRAFIA a cura della Redazione

INDICI a cura di Paolo De Silvestri
Indice dei nomi
Indice dei luoghi e cose notevoli
Indice della Calabria
Indice della Sicilia

l'autore

SIMONETTA VALTIERI, architetto, è professore ordinario di Storia dell'architettura dal 1986, e dal 1999 professore ordinario di Restauro architettonico presso la facoltà di Architettura dell'Università degli studi 'Mediterranea' di Reggio Calabria.
Autore di numerosi saggi di storia dell'architettura su riviste specializzate e volumi che attestano un particolare interesse nei confronti della storia urbana e del Rinascimento, nonché di pubblicazioni riguardanti problemi di restauro conservativo degli edifici storici, nella regione Calabria si è adoperata per la realizzazione di strutture dipartimentali, nate nell'Ateneo di Reggio Calabria nel 1990, in particolare per la creazione di un Dipartimento interdisciplinare per ricerche applicate al patrimonio storico, il PAU (Patrimonio Architettonico e Urbanistico), da lei diretto dal 1990 al 1998, e di cui è nuovamente Direttore.
Presidente del Corso di Laurea in Storia e conservazione dei beni architettonici e ambientali della facoltà di Architettura dell'Università degli studi 'Mediterranea' di Reggio Calabria dal 1989 al 1996, e poi dal 1998 al 2004, è coordinatrice del Dottorato in Conservazione dei beni architettonici e ambientali attivato presso il Dipartimento PAU dal VII ciclo (1991), a carattere interdisciplinare, diversificato in 3 curricula: storia, conservazione dell'architettura e dell'ambiente, valutazione economica dei progetti.
Direttore della Rivista semestrale «Quaderni del Dipartimento PAU», da lei fondata nel 1991, dirige le collane «"RC". Studi e testi sul restauro e la conservazione» e «Dottorato di Ricerca in Conservazione dei beni architettonici e ambientali. Studi e testi di Storia dell'architettura e dell'urbanistica». Nel 2003 ha organizzato a Reggio Calabria il convegno internazionale "Verso una filosofia pluralistica della conservazione per il XXI secolo", al quale hanno partecipato esperti italiani, europei e dal Giappone, Israele, Tunisia, Benin, per affrontare il problema dell'approccio culturale alla conservazione delle testimonianze del passato nei vari paesi del mondo, i cui atti sono stati pubblicati nel volume "Della bellezza ne è piena la vista! Restauro e conservazione alle latitudini del mondo nell'era della globalizzazione", Nuova Argos, Roma 2004 (544 pagine con traduzioni in inglese e cirillico). Ha coordinato una ricerca interdisciplinare con esperti e docenti di altre sedi universitarie, i cui esiti sono stati pubblicati nel volume a sua cura "28 dicembre 1908. La grande Ricostruzione dopo il terremoto del 1908 nell'area dello Stretto", Clear, Roma 2008 (1284 pagine).
Dal 2008 è Expert Member of ICOMOS Committee on the Theory and Philosophy of Conservation and Restoration of Cultural Property (Theory Committee).



TOP

Copyright © 2010 Dat Donat Dicat Srl - P.Iva 06943841004