home   |    chi siamo   |    contatti
biblioteche   |    distributori   |    carrello
autoreAlessia Fassone, Nathan Morello
titoloSpionaggio biblico e nell'impero assiro
collanaSegreti
editoreNuova Argos
anno2018
formato12x17 cm
illustrazionibianco/nero e colore
pagine240
prezzo€ 10,00
ISBN978-88-88693-27-9
    

in breve
Il volume si inscrive nel programma di ricerca sull'intelligence degli albori per cogliere le diverse sfaccettature che lo spionaggio ha assunto nei secoli [...].
Č un testo 'duale', quello che si presenta: benché caratterizzato da due distinte parti - rispettivamente dedicate alla memoria biblica e a quella assira - si distribuisce omogeneo e fuso nel comune senso che gli autori hanno inteso assegnare alle proprie indagini. Le due direzioni della ricerca, con scie parallele e solo di quando in quando tangenti, hanno un condiviso orizzonte che guida il lettore nel tempo e nell'universo dell'intelligence delle origini.
[...]
Complesso č il lavoro di 'talpa' dello storico che, nella voluttą di entrare nelle viscere dei fatti e di provarli con la giusta approssimazione, assomiglia all'ossessionato incedere dell'attivitą d'intelligence - e dell'analista, in particolare - mai soddisfatta di una ricostruzione e ancor pił diffidente quand'essa sia troppo chiara, perché č nella luce che l'ombra di manipolazioni alligna, furba e invisibile. Tracce sono lasciate ai posteri, infatti, per specchiare oltre il tempo memorie agiografiche.
[...]
Il testo, in sintesi, č un innesco: Alessia Fassone e Nathan Morello aprono una finestra e stimolano non solo a osservare, ma ad approfondire e cogliere maggiori dettagli su quel mondo antico, misterioso e colmo di fascino ancora inesplorato.


il sommario
Prefazione

Introduzione
di Nathan Morello

1. Spionaggio biblico
di Alessia Fassone

Introduzione
L'Egitto e Israele durante i secoli XV-XII
Il popolo di Mosč in vista della terra promessa
Le guerre di Giosuč per la conquista di Canaan
Veridicitą storica delle guerre di Giosuč
Le lotte dei Giudici, tra guerra e guerriglia
Davide il multiforme
La prospettiva storico-ideologica dell'autore
del Deuteronomio
Mata Hari nel mondo biblico
Israele si ribella contro gli occupanti
Considerazioni finali


2. Lo spionaggio nell'impero assiro
di Nathan Morello

Introduzione
Sennacherib scrive al suo re
L'impero assiro e il suo territorio
La vigilanza
Occhi del re e uomini d'orecchio
Patti d'alleanza
Grandi del re, governatori e ufficiali qepu
Rapporti, denunce e lingue
Intelligence
Uomini e dči

Conclusioni


l'autore
ALESSIA FASSONE, laureata e specializzata in Egittologia presso l'Universitą degli studi di Torino, ha collaborato con la Missione Archeologica Italiana ad Alessandria d'Egitto, con il Ministero degli Affari Esteri per il progetto internazionale del Grand Egyptian Museum di Giza e con la Soprintendenza per i Beni Archeologici del Piemonte. Attualmente č Curatrice al Museo Egizio di Torino. Tiene corsi divulgativi e conferenze sull'antico Egitto e sul mondo biblico.

NATHAN MORELLO, Dottore di Ricerca presso l'Universitą degli studi di Udine, ha svolto lavori di ricerca presso le universitą di Leipzig e Heidelberg ed č attivo nella missione archeologica di Ashdod-Yam (Israele). Attualmente lavora al dipartimento di Storia del Vicino e Medio Oriente antico dell'Universitą Ludwig-Maximilian di Monaco di Baviera.


hanno scritto
Mosč, giunto ai confini della terra di Canaan, manda dodici ricognitori a raccogliere informazioni sul territorio da conquistare. I dodici fanno un lavoro di spionaggio, ma non sono designati come agenti segreti, non sono cioč chiamati meragghelim, come i due informatori che pił tardi vi manderą Giosuč con il compito di «esplorare il paese e Gerico».
Questo si legge nell'elegante volumetto di Alessia Fassone e Nathan Morello, "Spionaggio biblico e nell'impero assiro": per quello biblico, di cui si occupa Alessia Fassone, la fonte č la Bibbia stessa, per quello assiro, indagato da Nathan Morello, la fonte sono le lettere, redatte su tavolette d'argilla, che venivano mandate al sovrano dai vari angoli del suo impero.
In questo secondo caso, anche se non esisteva una vera Agenzia dei servizi segreti, ci troviamo di fronte alla testimonianza di un'attivitą di spionaggio istituzionalizzata di decisiva importanza per l'impero assiro. [...]

Paolo Bertinetti, «La stampa» (1 ottobre 2018)



TOP

Copyright © 2010 Dat Donat Dicat Srl - P.Iva 06943841004