home   |    chi siamo   |    contatti
biblioteche   |    distributori   |    carrello
autoreLuciana Posca, Clementina Barucci
titoloArchitetti italiani in Albania. 1914-1943
collanaAntico e Moderno
editoreClear
anno2013
formato23 x 30
illustrazionibianco/nero e colore
pagine298
prezzo€ 30,00
ISBN978-88-385-0110-4
     

in breve
L'architettura italiana nei possedimenti d'oltremare oggetto di studi sistematici da due decenni, mentre la vicenda albanese ha raccolto pochi contributi storiografici. Questo volume mette in luce i rapporti tra Italia e Albania inseriti nel vivo della storia europea, evidenziando le differenti dinamiche politiche e gli intrecci economici e finanziari. I progettisti italiani avviano in Albania una serie di lavori pubblici iniziati dall'Arma del Genio durante la Prima guerra mondiale: si tratta di strade, ferrovie Decauville, bonifiche, piani regolatori ed edifici pubblici per l'area di Valona, ripresi su tutto il territorio nel 1925, quando il governo italiano crea il primo Istituto di credito albanese e stipula una convenzione per i lavori pubblici in Albania. L'occupazione da parte dell'esercito fascista nel 1939 incrementa le opere dei progettisti italiani che da questo momento in poi si avvalgono del supporto di tutte le analisi tecniche effettuate negli anni precedenti per la progettazione non solo delle principali citt albanesi, ma dell'intero territorio. Questo volume il risultato di quasi un decennio di indagine sui luoghi e presso i principali archivi connessi all'argomento.

il sommario
Clementina BARUCCI

L'Albania e l'architettura nelle Terre italiane d'Oltremare


Luciana POSCA

I. La presenza italiana in Albania dall'indipendenza all'istituzione della Repubblica. 1914-1925. Opere possibili e opere necessarie

II. 1925-1939. Lavori pubblici e privati nell'Albania di Zogu

III. 1939-1943. L'organizzazione del territorio nell'Albania occupata

Ringraziamenti
Indice dei luoghi in Albania
Bibliografia
Indice dei nomi

l'autore
LUCIANA POSCA laureata in architettura. Attiva nello studio del recupero del patrimonio culturale, soprattutto in Calabria, all'esperienza di collaborazione come redattrice unisce lo studio per la ricerca.


TOP

Copyright © 2010 Dat Donat Dicat Srl - P.Iva 06943841004