home   |    chi siamo   |    contatti
biblioteche   |    distributori   |    carrello
autoreCristiano Tavani
titoloAuditorium. Architetture per la musica
editoreClear
anno1997
formato22x22 cm
illustrazionibianco/nero
pagine220
prezzo€ 22,00
ISBN88-385-0074-6
disponibilitàesaurito
     

in breve

Questo libro «... redatto studiando e progettando per chi vuole studiare per progettare» può essere suddiviso in due parti: la prima parte, teorica, riguarda informazioni tecniche e pratiche sull'acustica e la progettazione degli edifici per la musica; la seconda, attraverso una serie di esempi internazionali che vanno dalla Filarmonica di Berlino di Sharoun alla Walt Disney Concert Hall di Gehry, e dal nuovo teatro Carlo Felice di Rossi al nuovo Auditorium di Roma di Piano, documenta la molteplicità delle soluzioni architettoniche e tecnologiche per la progettazione di auditori, Centri Musicali, Palazzi dei Congressi e Teatri dell'Opera.

il sommario

Presentazione, di Manfredi Nicoletti

INTRODUZIONE

CAPITOLO I. EVOLUZIONE DELLE TEORIE ACUSTICHE
1. Le sale del XIX secolo
2. La teoria del tempo di riverberazione
3. Le riflessioni dell'energia sonora
4. Incompatibilità acustiche
5. Specializzazione e polivalenza
6. Dispositivi acustici

CAPITOLO II. I RIFERIMENTI FORMALI DELLE SALE DA CONCERTO
1. La sala frontale
2. La sala ad emiciclo
3. La sala a scena centrale
4. Forma e resa acustica

CAPITOLO III. CRITERI GENERALI DI DIMENSIONAMENTO E FUNZIONALITA' PER LA PROGETTAZIONE DEGLI EDIFICI PER LA MUSICA
1. Lo spazio per lo spettacolo
2. Lo spazio per l'audizione
3. Il foyer
4. Gli spazi per l'amministrazione
5. Gli spazi di servizio
6. Altre attività

CAPITOLO IV. AUDITORI PER LA MUSICA SINFONICA
1. Filarmonica di Berlino, Berlino, Germania 1963, Hans Sharoun
2. Centro Hult per le arti dello spettacolo, Eugen, Oregon, USA 1982, Malcom Holzman, Norman Pfeiffer
3. Roy Thomson Hall, Toronto, Canada 1982, Arthur Erikson & Associati
4. Centro Sinfonico Morton

l'autore

CRISTIANO TAVANI svolge attività di ricerca e didattica presso l'Università degli studi 'La Sapienza' Università di Roma nella facoltà di Architettura, come terzo membro di commissione di esame del Corso di Progettazione architettonica II, tenuto da Manfredi Nicoletti. Ha frequentato un corso di perfezionamento di teorie dell'Architettura presso l'Ecole d'Architecture Paris-Villemin a Parigi, scrivendo il saggio «La trasparenza e il grande vetro dell'architettura». Ha partecipato a numerosi concorsi nazionali e internazionali: «La migliore tesi di laurea in Architettura» (nel 1990 vincitore del primo premio); il «Contributo di idee sul Sistema Direzionale Orientale di Roma» (vincitore del primo premio), la «Cardiff Bay Opera House» (con lo studio Nicoletti, vincitore della prima fase nel 1994); l'«Ampliamento del Museo del Prado» (1995) e «Una piazza per il Foro Italico» (1996).


TOP

Copyright © 2010 Dat Donat Dicat Srl - P.Iva 06943841004