home   |    chi siamo   |    contatti
biblioteche   |    distributori   |    carrello
titoloArte e spiritualità negli Ordini Mendicanti. Gli Agostiniani e il Cappellone di S. Nicola a Tolentino
a cura diCentro studi "Agostino Trape'"
atti di convegno
editoreArgos
anno1992
formato25x28 cm
pagine304
prezzo€ 36,15
ISBN88-85897-19-3
disponibilitàin esaurimento
     

in breve

"Il tema affascinante del rapporto tra le idee e la spiritualità di un ordine religioso e la produzione artistica di un determinato periodo storico, suscita ormai da molto tempo l'interesse degli studiosi. [...] È strano che simili ricerche non siano state effettuate riguardo all'ordine agostiniano, che pure era tra quelli maggiormente diffusi al tempo del fiorire del Gotico in Italia centrale. È possibile che la fede e la cultura dei frati eremitani non esercitassero un influsso determinante sulle scelte degli artisti che decoravano le loro chiese e non ne condizionassero l'aspetto? È possibile che le numerosissime chiese dell'ordine, spesso celebri per l'imponenza e per lo splendore di opere d'arte che le arricchivano, non abbiano alcun carattere distintivo? Non so quanti si sono posti domande simili in questi ultimi centocinquant'anni; so soltanto che il quesito mi si presentò circa dieci anni or sono, non appena iniziai ad interessarmi specificamente degli affreschi del Cappellone di San Nicola. [...] con tale iniziativa si è voluto fare il punto sulla situazione attuale delle ricerche, per la maggior parte dedicate agli aspetti storico-stilistici del ciclo, ma anche stimolare studi nuovi. Ben poco si sapeva infatti riguardo alla storia e allo stesso aspetto delle originarie strutture architettoniche del Convento e mancavano studi specifici anche sul programma iconografico degli affreschi del Cappellone. Si desiderava inquadrare le indagini sull'arte e sulla spiritualità nel Convento tolentinate nel contesto più ampio - e meglio studiato - degli ordini mendicanti, anche perché quanto veniva edificato, dipinto o scolpito a Tolentino, senza dubbio rispondeva ad esigenze analoghe a quelle che determinarono le strutture e la decorazione di altri complessi monastici fra il XIII e il XIV secolo. [...] il quadro che emerge dalle relazioni è non solo ricco ma anche contraddistinto da numerosi elementi di novità, suscettibili di ulteriori sviluppi. Molti argomenti finora non studiati o toccati solo marginalmente vengono ora studiati in modo approfondito, mentre per altri sono offerte inedite precisazioni e informazioni; né mancano alcune interessanti scoperte", Miklòs Boskovits.

il sommario

Contributi di: Miklòs Boskovits, Nicola Raponi, Pietro Bellini, Eelco Ypma, Benedict Hackett, Carlos Alonso, Herbert Dellwig, Dieter Blume - Dorothee Hansen, Emma Simi Varanelli, Enrica Neri Lusanna, Sharon Dale, Giordana Canova Mariani, Maria Grazia Ciardi Duprè Dal Poggetto, Robert Gibbs, Pio Francesco Pistilli, Daniele Benati, Serena Romano, Anna Rosa Calderoni Masetti, Maria Giannatiempo Lopez.


TOP

Copyright © 2010 Dat Donat Dicat Srl - P.Iva 06943841004