home   |    chi siamo   |    contatti
biblioteche   |    distributori   |    carrello
autoreEdmond Radar
titoloLa Tempesta di Giorgione
editoreArgos
anno1997
formato12x19 cm
pagine72
prezzo€ 13,00
ISBN88-85897-57-6
disponibilitàdisponibile
     

in breve

Sul filo di uno scenario fantastico ispirato dal mito di Ermete - il "tre volte grandissimo", Trismégistos, in cui i Greci identificarono l'egizio Toth, dio lunare e della scrittura - il tasto di Giorgione ci inizia alle corrispondenze cosmiche, magiche ed erotiche del destino personale del pittore e, attraverso quelle, alle prove dell'uomo di sempre, nella sua essenza ontologica. È questa la tesi affascinante che Edmond Radar traccia con mano sicura e di 'esperto': così che il dipanarsi del pensiero ne risulta organico e la lettura, a onta dell'impegno che la materia comporta, agevole, in simbiosi con quell'«innestarsi dell'uomo nella natura» ch'è fra i motivi che fanno 'chiaro' il 'mistero' Giorgione.

il sommario

Prefazione, di Giuseppe Maria Pilo

LA TEMPESTA DI GIORGIONE
Preludio
A modo di una designazione sacra
Il primo segno che ci interpella
Una allucinazione orientata
La coppia adamica primordiale
Sulle orme del fantasma
Mitologie
Ermete e Iside, un quadro ormai perduto?
È Ermete stesso
Nella tradizione dell'ermetismo esoterico
La nascita di Paride
Mosè salvato dalle acque
La fuga in Egitto
Il sogno di Poliphilo (la moglie Hypsipyle)
Il sogno di Poliphilo (la ninfa Polia)
Nel nucleo generatore della fiaba e del mito
"L'uomo è il pastore dell'essere"

NOTE BIBLIOGRAFICHE

l'autore
EDMOND RADAR, scrittore e dottore in giurisprudenza. Docente di filosofia all'Istituto di Architettura Saint-Luc di Bruxelles. La sua opera principale "Inventio et métamorphose des signes" (Paris 1978) delinea una poetica dell'uomo inventore di linguaggi. Collabora a «Revue Diogène», «Arte/Documento» e «La Revue Générale», nella quale cura la rubrica «Beaux Arts».

approfondisci

In questo saggio l'autore propone una personale lettura in chiave psicoanalitica di uno dei quadri più famosi e misteriosi del Cinquecento, con colti rimandi alla mitologia delle civiltà antiche e alla filosofia dell'Occidente: un contributo appassionante, sia su un'opera d'arte che su un periodo storico.


TOP

Copyright © 2010 Dat Donat Dicat Srl - P.Iva 06943841004