home   |    chi siamo   |    contatti
biblioteche   |    distributori   |    carrello
titoloI racconti di Numeria
a cura diWilma Di Palma, Lamberto Lamberti, Sebastiano Conte, Augusta Nanni
catalogoGuida alle collezioni di modelli matematici del Comune di Roma
editoreArgos
anno1999
formato17x24 cm
illustrazionibianco/nero e colore
pagine144
prezzo€ 17,50
ISBN88-85897-98-3
disponibilitàesaurito
     

in breve

«Per 'oggetto museale' si intende un bene culturale che viene offerto alla fruizione tramite la sua esposizione al pubblico, pensata e realizzata dal museologo secondo una logica che ne favorisca - nel pieno rispetto del significato intrinseco di ciascun oggetto - la sua potenzialità relazionale. Un oggetto d'arte, di scienza o di quant'altro diviene cioè un 'oggetto museale' quando c'è un soggetto fruitore che - con la sua attenzione visiva, emotiva e cognitiva - ne percepisce e rielabora il messaggio. Dunque è proprio questa relazione tra il fruitore e un qualsiasi bene culturale che trasforma quest'ultimo in 'oggetto museale'. [...] se è vero che la matematica è modernamente intesa come una costruzione di relazione tra oggetti -matematicamente non definiti - insieme alle regole che governano le operazioni su di essi e considerato anche che il simbolismo formale rappresenta solo un modo per comunicare le parti di questa struttura, quali sono allora gli oggetti di questa scienza? Esistono o sono pure convenzioni? Nell'uno e nell'altro caso si tratta, comunque, di concetti astratti. Ecco che il problema - da difficoltà concreta per il museologo - si sposta sul piano della realtà ontologica degli stessi oggetti matematici. Di che tipo di oggetti si tratta? E soprattutto come può trasformarsi in 'oggetto museale' un concetto astratto? Ma è davvero possibile mettere in mostra degli oggetti non definiti? Questi sono gli 'amletici' dubbi che ci siamo posti nel dar corso a questo primo concreto esperimento di musealizzazione», Wilma Di Palma.

approfondisci
Numeria era una graziosa divinità minore del Pantheon autoctono latino: con le sue parole e la sua gentile presenza aiutava i ragazzi a studiare la matematica. Per le sue doti di divulgatrice del pensiero matematico le è stata dedicata questa guida alle collezioni di modelli didattici esposti nel Museo della Matematica di Roma, ma le caratteristiche del volume ne fanno anche un testo da leggere senza visitare le collezioni, quasi fosse un 'reportage' da quella terra di frontiera dove la matematica è finalmente cultura per tutti.


TOP

Copyright © 2010 Dat Donat Dicat Srl - P.Iva 06943841004